La legge n.190 del 23/12/2014 inserisce le schermature solari fra i prodotti che possono godere delle detrazioni fiscali Ecobonus attualmente al 50%:

"per l'acquisto e la posa in opera delle schermature solari di cui all'allegato M al decreto legislativo 29 dicembre 2006, n.311, sostenute dal 1° gennaio 2015 al 31 dicembre 2015, fino a un valore massimo della detrazione di 60.000 euro."

 

Con la legge di stabilità è stata prorogata fino al 31 dicembre 2018.

La detrazione possibile è pari al 50% delle spese sostenute (posa compresa). L'acquisto dovrà essere comprovato da regolare fattura e da ricevuta di pagamento a mezzo bonifico bancario "parlante", utilizzando cioè le opzioni riservate ai bonifici per "riqualificazione energetica".

I prodotti ammessi sono le schermature solari così come definite nel D.L. 311/2006 che identifica come schermatura solare: i sistemi che applicati all'esterno di una superficie vetrata trasparente permettono una modulazione variabile e controllata dei parametri energetici ed ottico luminosi in risposta alla sollecitazioni solari.

 

Requisiti:

  • la schermatura solare deve essere mobile;

  • deve essere esterna alla superficie vetrata. La detrazione non è applicabile a prodotti posti lontano dalla superficie vetrata seppur finalizzati all'ombreggiamento;

  • si riferiscono all'allegato M del decreto 311 che elenca le norme tecniche EN 13561 ed EN 13659.

I prodotti elencati nella norma EN 13561 sono:

  • tende da sole, tende per lucernari, tende a bracci, tende per facciate, tende a rullo, tende a veranda, tende a pergola, cappottine, zanzariere, schermi solari mobili.

I prodotti elencati nella norma EN 13659 sono:

  • veneziane esterne in alluminio, frangisole, chiusure oscuranti, persiane, scuri, tapparelle, rulli avvolgibili, plissettate, verticali.

Sono escluse le tende decorative.

 

Chi può usufruire della detrazione?

Tutti i contribuenti residenti e non residenti, anche se titolari di reddito d'impresa, che possiedono, a qualsiasi titolo, l'immobile oggetto di intervento.

In particolare, sono ammessi all'agevolazione:

  • residenti o non presso l'immobile di riferimento

  • le persone fisiche, compresi gli esercenti arti e professioni che abbiano un diritto reale sull'immobile e ne siano quindi proprietari

  • i condomini, per gli interventi sulle parti comuni condominiali

  • gli inquilini e coloro che hanno l'immobile in comodato

  • i contribuenti che conseguono reddito di impresa (persone fisiche, società di persone, società di capitali)

  • le associazioni tra professionisti

  • gli enti pubblici e privati che non svolgono attività commerciale.

 

Gli adempimenti necessari:

  • Fattura con descrizione del prodotto completo di posa.

E' opportuno inoltre indicare la seguente dicitura: "schermature solari mobili ai sensi del D.L. 311/2006 allegato M, norme EN 13561 (tende esterne requisiti prestazionali compresa la sicurezza), EN 13659 (chiusure oscuranti requisiti prestazionali compresa la sicurezza)"

  • Per contribuenti senza Partita IVA:

- pagamento con bonifico bancario o postale parlante (indicare, quale causale del versamento: Art. 1 L.296 del 27/12/2006) o pagamento tramite finanziamento credito al consumo;

- Codice Fiscale del beneficiario della detrazione;

- Partita Iva della ditta che ha effettuato i lavori.

  • Per gli altri contribuenti qualsiasi forma.

  • Comunicazione all'Enea dei documenti giustificativi entro 90 giorni.

 

 

Stampa Stampa | Mappa del sito Consiglia questa pagina Consiglia questa pagina
Officine D'Antonio S.r.l. - via Salara Vecchia n. 5/19 - 65128 Pescara - Tel. e Fax 085.4460664 E.mail info@dantonio-esterni.it - Partita IVA/Codice Fiscale 02138600685